Convegno

Solidarietà: tra dovere e diritto, non un delitto

Una riflessione sugli scenari attuali dell’immigrazione
Comune di Padova
Manifesto per Padova senza razzismo e discriminazioni
Magistratura democratica
 
In collaborazione con
 
FilosofiadiVita
Cisl Padova-Rovigo
Cgil Padova
 
Sabato 27 ottobre 2018 - ore 9.30 - 17.00
Sala Anziani, Municipio di Padova
Via 8 Febbraio
 
 
Registrazione audiovideo a cura di Radio Radicale
 
ore 9.30
Introduzione
Giovanni Palombarini
magistrato, fondatore di Magistratura democratica, presidente onorario di Manifesto per Padova senza razzismo e discriminazioni
 
Apertura lavori
Marta Nalin
assessore al sociale Comune di Padova
Prima sessione - Relazioni
Coordina
Gianni Riccamboni
politologo, Università di Padova
 
Felipe Camargo
rappresentante UNHCR per il Sud Europa
Franco Ippolito
Presidente Fondazione Basso
Claudia Luciani
responsabile diritti umani, Consiglio d’Europa, Strasburgo
Roberto Scaini
Medici Senza Frontiere
Antonio Marchesi
presidente Amnesty International (da confermare)
 
ore 13.00
Pausa pranzo
 
ore 14.30
Seconda Sessione - Interventi programmati
Coordina
Marco Paggi
avvocato e socio ASGI
Sandro Ruotolo
giornalista Rai, presenta il filmato “Dentro ai lager libici” (20’)
Laura Nota
Università Inclusiva, Padova
Donatella Schmidt
antropologa, Università di Padova
Alessandra Stivali
segretaria confederale Cgil Padova
Francesca Pizzo
dirigente Cisl Padova Rovigo
 
Intervento sul tema delle Fake News sull’immigrazione
Paolo Pagliaro
giornalista La7
 
ore 17.00
Conclusioni
Umberto Curi
filosofo, Università di Padova
16 settembre 2018
Ultimi articoli
Bulgaria

Dichiarazione di Medel sugli attacchi subiti dai giudici bulgari

Medel esprime il suo sostegno ai giudici e all’Associazione dei Giudici Bulgari per gli attacchi subiti dopo la pronuncia emessa a settembre dalla Corte di Appello di Sofia nel caso Jock Palfreeman

Dichiarazione di Medel sulle riforme del sistema giudiziario nella Repubblica di Moldavia

Immigrazione

Dichiarazione di Medel (Magistrats européens pour la démocratie et les libertés) sulle attività di soccorso in mare e il decreto sicurezza-bis

Di fronte alle scelte degli stati membri che sono in aperto conflitto con i valori sui quali l’Unione si fonda, l’Europa deve rimanere fedele alla sua storia e alla sua identità e adottare con urgenza una politica in materia di immigrazione per garantire la  tutela effettiva dei diritti di tutte le persone, che rappresenta un  limite invalicabile per  tutti i governi e i legislatori nazionali
Rassegna

«Il diritto alla vita vale meno di un ordine al governo»

«Il decreto sicurezza bis trascina il nostro Paese in un mondo capovolto rispetto al progetto costituzionale democratico dell’Italia repubblicana», dice il presidente di Magistratura democratica Riccardo De Vito.
(Il Manifesto, 7 agosto 2019)
Rassegna

«Csm, il sorteggio non può garantire il pluralismo»

di Giulia Marzia Locati
Pubblicato da il Fatto Quotidiano del 12 luglio 2019
Rassegna

«Ma il sorteggio mortifica il Csm»

Lettera di Mariarosaria Guglielmi al direttore de la Repubblica