Venerdi, 20 ottobre 2017
Home
Organi rappresentativi
Eventi
Comunicati
La nostra storia
Link
Contatti

  Turchia
Murat Arslan, giudice detenuto, ha vinto il premio Václav Havel per i diritti umani 2017

Il comunicato dell'associazione Medel, il messaggio di Arslan, l'e-book "Lettere dalla Turchia"

L'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa (PACE) ha annunciato nella sua sessione plenaria di oggi a Strasburgo (Francia) che il vincitore del Premio Václav Havel per i Diritti Umani 2017 è Murat Arslan, giudice turco, presidente di YARSAV, associazione indipendente dei giudici turchi, in prigione dal 19 ottobre 2016.

Murat Arslan è stato candidato per questo premio da MEDEL â€“ Magistrats EuropĂ©ens pour la DĂ©mocratie et les LibertĂ©s, così come da UIM â€“ Union Internationale des Magistrats, con il supporto delle altre associazioni internazionali che formano la Platform for an Independent Judiciary in Turkey: Judges for Judges e Association of European Administrative Judges.

Murat Arslan è un simbolo di tutti coloro che non si arrendono e che, anche rischiando le proprie vite, continuano a combattere per i diritti umani ed a credere che i cittadini turchi abbiano il diritto di vivere liberamente ed in uno Stato democratico: uno Stato che rispetti le libertà individuali e garantisca accesso uguale e libero ad un sistema di giustizia indipendente, che attui i diritti fondamentali.

Dall'inizio della brutale repressione contro la società civile ed il potere giudiziario in Turchia, MEDEL ha ricevuto innumerevoli grida di aiuto dalla Turchia, che oggi pubblichiamo nell’e-book allegato.

***

Il comunicato di Medel (It)

Il comunicato di Medel (En)

Il discorso di Murat Arslan (En)

Il discorso di Murat Arslan (Fr)

L'e-book - Lettere dalla Turchia (2016-2017)