Mailing List

Md gestisce varie liste di discussione di cui una riservata soltanto ai propri iscritti e una newsletter di comunicazione periodica.

Le mailing list offrono a tutti gli iscritti la possibilità di discutere e dialogare tra loro a distanza, mediante la posta elettronica. Ciascun iscritto può scambiare le proprie opinioni con quelle di tutti gli altri iscritti. Le mailing list di Md non sono moderate, i messaggi non subiscono filtri preventivi.

Oltre ad una lista di discussione generale, in comune con il Movimento per la giustizia - Art.3 e Area Democratica per la Giustizia, sono attive le seguenti liste tematiche:

 

Sono inoltre attive quattro liste distrettuali:

 

Per iscriversi a una delle mailing list, è sufficiente visitare il link relativo (cliccando sul nome della lista) e compilare il modulo online, fornendo il proprio indirizzo email oltre al nome, cognome e qualifica. La redazione provvederà poi a dare conferma dell'avvenuta iscrizione.

Visitando la pagina di iscrizione, è possibile modificare tutte le proprie impostazioni: per esempio, si può decidere di ricevere singoli messaggi, oppure un digest quotidiano (un solo messaggio contenente tutti quelli diffusi quel giorno dalla lista). Da tale pagina è possibile anche modificare il proprio indirizzo o procedere alla cancellazione dalla lista.

Per semplificare le cose, ogni mese a ciascun iscritto viene inviato un riepilogo delle liste che ha attivato su Md, con le istruzioni per tutte le possibili modifiche.

Ultimi articoli
Rassegna

«Csm, il sorteggio non può garantire il pluralismo»

di Giulia Marzia Locati
Pubblicato da il Fatto Quotidiano del 12 luglio 2019
Rassegna

«Ma il sorteggio mortifica il Csm»

Lettera di Mariarosaria Guglielmi al direttore de la Repubblica
Rassegna

Lo scandalo al Csm e le buone ragioni dell’associazionismo dei magistrati

di Gaetano Azzariti
Pubblichiamo articolo tratto dal il manifesto del 21 giugno 2019
In ricordo

L’attualità dell’insegnamento e della testimonianza di Salvatore Senese

di Edmondo Bruti Liberati
In tutte le sue diverse esperienze di “magistrato impegnato” ha mostrato come la fermezza sui valori e sulle idee debba unirsi all’ascolto e al confronto rifuggendo sempre da ogni settarismo
In ricordo

Per Salvatore Senese

di MD Toscana
Il vuoto lasciato dalla sua scomparsa non è di quelli che possano essere facilmente colmati. Non lo sarebbe stato in nessuna fase della vita di Magistratura democratica. Ma oggi, con tutto quello che sta succedendo, è facile capire che quel vuoto rimarrà per molto tempo ad ammonirci
In ricordo

Salvatore Senese, la sua lezione di fronte allo squallore di oggi

Proponiamo il brano di Luigi Ferrajoli pubblicato da il manifesto del 18 giugno 2019.

Nelle sue parole, il miglior antidoto alla demagogia di chi chiede il dissolvimento delle associazioni e, così facendo, impedisce un reale cambiamento delle stesse o propone di cambiare tutto per non cambiare niente. (L’Esecutivo nazionale di Magistratura democratica)