Convegno

Un diritto del lavoro costituzionalmente orientato

Il 31 maggio a Bologna il convegno organizzato da Magistratura Democratica e Comma 2, associazione di avvocati giuslavoristi, sul tema del lavoro e dei diritti previsti in materia dalla Costituzione

Il 31 maggio a Bologna, presso l’aula “Giorgio Prodi” di Piazza San Giovanni in Monte 2, dalle 14,30 alle 18,30 si terrà il convegno organizzato da Magistratura Democratica e Comma 2, associazione di avvocati e altri cittadini a difesa dei diritti dei lavoratori, sul tema del lavoro e dei diritti della Costituzione che devono essere riconsiderati nella materia, da troppo tempo regolata dalle sole leggi di mercato, per altro con risultati scadenti.

Ne parleranno Avvocati e Magistrati in una serie di confronti a due su alcuni degli aspetti di più scottante attualità. La presenza di voci accademiche garantirà la completezza del confronto e dell’esame della materia, in particolare il professor Umberto Romagnoli coordinerà i vari dialoghi. Il primo dialogo sarà tra Carlo Sorgi, presidente della sezione lavoro del Tribunale di Bologna, e Piergiovanni Alleva, avvocato, già professore universitario e consigliere regionale per la lista “L’altra Emilia Romagna”, sulle attuali prospettive di riforma (e il tema del salario minimo sarà al centro del confronto). Il secondo dialogo sarà tra Elisabetta Tarquini, giudice presso la Corte di Appello di Firenze e Silvia Balestro, avvocata giuslavorista di Milano del direttivo di Comma2 e membro di Anolf (Associazione che tutela i migranti) e il tema sarà il processo del lavoro. Il terzo confronto vedrà come protagonisti il giudice della Corte di Cassazione Roberto Riverso e Carlo Guglielmi, avvocato giuslavorista di Roma e associato Comma2, e tratterà il tema del diritto di critica e di libertà del pensiero dei lavoratori. Le conclusioni saranno a cura di Federico Martelloni, professore associato presso l’università di Bologna. Ad introdurre i lavori ci saranno Carla Ponterio, giudice della Corte di Cassazione, Alberto Piccinini, avvocato e presidente di Comma2, e Luigi Mariucci, già professore nell’università Ca’ Foscari di Venezia come ordinario di diritto del lavoro.

 

Introducono

Carla Ponterio
giudice Corte di Cassazione
Alberto Piccinini
avvocato e presidente di Comma2
Luigi Mariucci
già professore di diritto del lavoro presso Università Ca’ Foscari di Venezia

Coordina
Professore Umberto Romagnoli
 
Primo dialogo
Le attuali prospettive di riforma

Si confrontano:

Carlo Sorgi
presidente sezione lavoro Tribunale di Bologna
Piergiovanni Alleva
avvocato, già docente universitario, consigliere regionale per la lista “L’Altra Emilia Romagna”
 
Secondo dialogo
Il processo del lavoro

Si confrontano:

Elisabetta Tarquini
giudice presso la Corte d’Appello di Firenze
Silvia Balestro
avvocata giuslavorista di MIlano, del direttivo di Comma2 e membro di Anolf (Associazione di tutela dei migranti)
 
Terzo dialogo
Diritto di critica e libertà di pensiero dei lavoratori

Si confrontano:

Roberto Riverso
giudice della Corte di Cassazione
Carlo Guglielmi
avvocato giuslavorista di Roma e associato a Comma2
 
Conclude
Federico Martelloni
professore associato Università di Bologna
11 maggio 2019
Ultimi articoli
In ricordo.

In quella voragine è finita anche una parte dello Stato

di Stefano Musolino
La voragine di Capaci ci sollecita a non perdere mai il senso dello Stato e a non restare intrappolati tra tentazioni carrieristiche, timori reverenziali, atteggiamenti burocratici ed individualismi esasperati
Turchia.

Lettere dai magistrati turchi

Il 23 maggio è la giornata di sensibilizzazione per l'indipendenza della giustizia in Europa. Pubblichiamo la traduzione in dodici lingue delle Letters from the Turkish Judiciary edite in e-book da Medel, impressionante testimonianza dell'incredibile accelerazione della caduta dello Stato di diritto in Turchia
Polonia.

WeDisagree. La voce dei giuristi polacchi

Il video raccoglie le voci dei giuristi polacchi, che esprimono la loro opposizione a quello che sta succedendo il Polonia: “la nostra comune casa democratica viene smantellata da coloro che sono al potere, pezzo dopo pezzo, in violazione della nostra Costituzione e dello stato di diritto”
Sulla proposta di riforma.

Separazione delle carriere: a rischio l’indipendenza del Pubblico ministero

La riforma è contraria ai principi affermati in ambito europeo che incoraggiano l'autonomia del pubblico ministero come presupposto dell'indipendenza di tutto il potere giudiziario, per una giustizia equa, imparziale ed efficiente
Polonia.

Nuova procedura di infrazione per le riforme sulla giustizia

di Mariarosaria Guglielmi
Dichiarazione di Medel sulla procedura d’infrazione della Commissione Europea contro la Polonia per il nuovo sistema disciplinare dei magistrati, contrario al principio di indipendenza della magistratura
Liberazione.

Il senso dell’unità antifascista e costituzionale del 25 aprile

La giornata della memoria antinazista e antifascista assume quest’anno un significato più forte, come risposta a quanti in Italia e in Europa predicano teorie contrarie alla nostra Costituzione e rivendicano scelte di negazione dei diritti