Convegno di Md e Arcigay

Omolegarsi, identità sessuali nel matrimonio

FOGGIA - La recente sentenza della Corte di Cassazione sul “matrimonio omosessuale” impone al legislatore italiani di adeguarsi alle normative sovrannazionali ed ai giuristi democratici di interrogarci su quali risposte dare alle richieste di riconoscimento e tutele delle “nuove famiglie”.

Magistratura Democratica di Bari ed Arci Gay di Foggia ne parleranno insieme a Costanzo Cea, presidente dalla sezione famiglia del Tribunale dauno, che affronterà i temi giuridici emersi nella sentenza della Corte; Dimitri Lioi, referente legale dell’Arci Gay nazionale, che illustrerà le soluzioni normative straniere e le “questioni sul tappeto” nell’ordinamento giuridico italiano, Luigi Pannarale, ordinario di sociologia del diritto presso l’Università di Bari, che osserverà l’evoluzione sociale delle “nuove famiglie”. Giovanni Zaccaro (segretario MD Bari).

L'appuntamento è per il 25 maggio alle ore 17.30, presso la Fondazione Banca Del Monte.

25 maggio 2012
Ultimi articoli
Commenti

La controriforma gialloverde delle carceri

di Riccardo De Vito
L'analisi. I contenuti del decreto legislativo in tema di ordinamento penitenziario approvato dal Consiglio dei Ministri il 2 agosto (Il Manifesto)
L’intervento

La magistratura torni all’impegno comune sui diritti e sulle garanzie

di Mariarosaria Guglielmi
Corriere della Sera, 31 luglio 2018
Nave Diciotti

Riccardo De Vito: «Ministro dell’Interno distante dai principi della Costituzione»

Per il presidente di Md, ancora una volta la vicenda dei migranti strumentalizzata per fini politici
Giustizia

Md: il ministro prenda distanze da dichiarazioni sottosegretario Morrone

Associazionismo dei magistrati e cultura giurisdizione siano sempre baluardo dei diritti fondamentali
Elezioni Csm

Sanlorenzo: «L’attacco del ministro ai magistrati va oltre ogni diritto di critica»

Intervista a Rita Sanlorenzo, candidata di Area contro Piercamillo Davigo alle elezioni del Csm. Un esponente delle istituzioni trasforma una questione privata come capo-partito in una questione istituzionale. Il Csm intervenga con una pratica a tutela dei colleghi (Il Manifesto)
Elezioni Csm

Giangiacomo: «Basta carrierismo: i magistrati devono fare un salto culturale…»

Parla Bruno Giangiacomo, presidente del Tribunale di Vasto e candidato per i giudici di merito per Area, alle elezioni per il rinnovo del Csm (Il Dubbio)