Verso il referendum: una critica ragionata

Incontro organizzato da Università di Napoli, Camera Penale, Md e Questione Giustizia

"Verso il referendum del 4 dicembre: una critica ragionata". E' il titolo dell'incontro organizzato da Università di Napoli, Camera Penale, Md e Questione Giustizia, in programma il 28 novembre (alle 15.30) presso Università Federico II, Aula Amirante, Dipartimento di Giurisprudenza.

Saluti

- Lucio De Giovanni (direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, Università di Napoli Federico II)

- Attilio Belloni - avvocato, presidente della Camera penale di Napoli

- Stefano Celentano - giudice del Tribunale di Napoli, segretario di Md - sezione Napoli

Relazioni

- Domenico Ciruzzi - avvocato del foro di Napoli, già vice presidente dell'Unione delle Camere penali italiane

- Michele Della Morte - professore ordinario di Diritto Costituzionale - Direttore del Dipartimento giuridico, Università del Molise

- Alberto Lucarelli - professore ordinario di Diritto Costituzionale - Dipartimento di Giurisprudenza, Università di Napoli Federico II

- Livio Pepino - già magistrato - Comitato Nazionale per il NO


Dibattito ed interventi programmati

- Riccardo De Vito - magistrato di sorveglianza a Nuoro, Consigliere nazionale di Magistratura democratica

- Marco Esposito - docente liceo classico Pansini a Napoli, Coordinamento democrazia costituzionale per il NO

- Fabrizio Vanorio - sostituto procuratore della Repubblica di Napoli, Magistratura democratica - sezione Napoli


Relazione di sintesi

Francesco Amirante - presidente emerito della Corte Costituzionale

Coordina

Dario Del Porto - giornalista de La Repubblica

In allegato la locandina

28 novembre 2016
Ultimi articoli
Bulgaria

Dichiarazione di Medel sugli attacchi subiti dai giudici bulgari

Medel esprime il suo sostegno ai giudici e all’Associazione dei Giudici Bulgari per gli attacchi subiti dopo la pronuncia emessa a settembre dalla Corte di Appello di Sofia nel caso Jock Palfreeman

Dichiarazione di Medel sulle riforme del sistema giudiziario nella Repubblica di Moldavia

Immigrazione

Dichiarazione di Medel (Magistrats européens pour la démocratie et les libertés) sulle attività di soccorso in mare e il decreto sicurezza-bis

Di fronte alle scelte degli stati membri che sono in aperto conflitto con i valori sui quali l’Unione si fonda, l’Europa deve rimanere fedele alla sua storia e alla sua identità e adottare con urgenza una politica in materia di immigrazione per garantire la  tutela effettiva dei diritti di tutte le persone, che rappresenta un  limite invalicabile per  tutti i governi e i legislatori nazionali
Rassegna

«Il diritto alla vita vale meno di un ordine al governo»

«Il decreto sicurezza bis trascina il nostro Paese in un mondo capovolto rispetto al progetto costituzionale democratico dell’Italia repubblicana», dice il presidente di Magistratura democratica Riccardo De Vito.
(Il Manifesto, 7 agosto 2019)
Rassegna

«Csm, il sorteggio non può garantire il pluralismo»

di Giulia Marzia Locati
Pubblicato da il Fatto Quotidiano del 12 luglio 2019
Rassegna

«Ma il sorteggio mortifica il Csm»

Lettera di Mariarosaria Guglielmi al direttore de la Repubblica