L'iniziativa

Giudici di pace contro la mafia

A Roma l'incontro alle 15 al Tribunale penale

ROMA - Unità Democratica Giudici di pace (UDGDP) ha indetto e confermato la giornata di agitazione e protesta di tutti i giudici di pace che vorranno aderirvi su tutto il territorio nazionale il 23 maggio 2013 con assemblee e manifestazioni contro la mafia, la delinquenza organizzata, la violenza e la corruzione.

A Roma alle  15,00 Incontro all’Aula “Occorsio” Tribunale Penale, piazzale Clodio, con la partecipazione dei rappresentanti della Procura della Repubblica e del Tribunale di Roma, giornalisti, avvocati, giudici di pace, ecc.

Unità Democratica Giudici di Pace si appella a tutte le alte cariche dello Stato, recentemente rinnovate, perchè possano intervenire in difesa dei Giudici di pace ed al Parlamento perchè riformi urgentemente lo stato giuridico ed economico della categoria con una legge che ridia dignità e tutela a coloro che esercitano una funzione giurisdizionale, non sufficientemente riconosciuta, e, soprattutto, con il rispetto dell’indipendenza e dell’autonomia costituzionalmente garantite.


La Presidenza di Unità Democratica Giudici di Pace

(22 maggio 2013)

22 maggio 2013
Ultimi articoli
L'articolo del Presidente di Medel Filipe Marques.

Parliamo di Europa!

Il presidente Marques presenta il ciclo di conferenze di Medel del mese di marzo, la prima a Roma
1
27 gennaio, Giornata internazionale della Memoria .

Md, il ricordo del passato per capire il presente

Come ogni anno, da quando fu indetta dall’Assemblea Generale dell’Onu il 1° novembre del 2005, si tiene il 27 gennaio la giornata internazionale della Memoria dedicata al ricordo dell’Olocausto
1
Minori stranieri non accompagnati.

I giudici scendono in campo: «Sono ragazzi da tutelare»

Intervista a Carlo Sorgi, segretario di Md per l’Emilia-Romagna (La Repubblica-Bologna, 14 dicembre 2018)
1
70° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani.

Turchia, l’appello in difesa dei diritti e dello Stato di diritto *

Per la Platform for an Independent Judiciary in Turkey, arresti, detenzioni arbitrarie e il diniego di un processo equo da parte di corti indipendenti e imparziali sono un fatto costante
1
Rassegna.

Nel nome dell’interesse dello Stato si fa a pezzi il principio di non colpevolezza

Intervista a Riccardo De Vito, presidente di Md (Il Manifesto, 7 novembre 2018)
1
Intervento.

Il ruolo della magistratura nella difesa delle garanzie

di Mariarosaria Guglielmi
Il garantismo: esigenza della giurisdizione, fondamento della sua indipendenza
1