Seminario

La riforma del sistema penale

AREA DEMOCRATICA PER LA GIUSTIZIA: LA RIFORMA DEL SISTEMA PENALE

 PRIMO SEMINARIO DI STUDI 

Aula magna Consorzio Universitario - RAGUSA IBLA

5 MAGGIO 2017 ore 15.30

Saluti introduttivi

Avv. Cesare Borrometi - Presidente del Consorzio Universitario di Ragusa

Dr.ssa Maria Carmela Librizzi - Prefetto di Ragusa

Ing. Federico Piccitto - Sindaco di Ragusa

Dr. Carmelo Petralia - Procuratore Aggiunto della Repubblica - Catania

On. Avv. Giorgio Assenza - Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Ragusa

 Le nuove indagini preliminari e l'archiviazione

La persona offesa dal reato, gli accertamenti tecnici non ripetibili, le informazioni sull'azione penale relativa ai reati ambientali e ai delitti di corruzione, il procedimento e la nullità del provvedimento di archiviazione

Presiede Cons. Pier Giorgio Morosini - Componente del Consiglio Superiore della Magistratura

Avv. Enrico Platania - Presidente Camera Penale degli Iblei

Dr. Fabio Regolo - Sostituto Procuratore della Repubblica, Catania

Dr. Francesco Riccio - Sostituto Procuratore della Repubblica, Ragusa

Dr. Fabio Scavone - Procuratore aggiunto della Repubblica, Siracusa

L'ufficio del P.M.

Profili costituzionali, ordinamentali e organizzativi

Presiede Cons. Donatella Salari - Magistrato Corte di Cassazione, Ufficio del Massimario 

Dr. Ferdinando Asaro - Procuratore della Repubblica, Gela

Dr. Bernardo Petralia - Procuratore aggiunto della Repubblica, Palermo

Dr. Maurizio Romanelli - Procuratore Nazionale aggiunto antimafia e antiterrorismo

6 MAGGIO 2017 ore 9.00

La disciplina delle intercettazioni

I nuovi riti speciali

Il dibattimento e la sentenza

Le operazioni captative, le intercettazioni nei procedimenti per i reati contro la pubblica amministrazione, l' immissione di captatori informatici (cd. Trojan). Il giudizio abbreviato e le sentenze di patteggiamento. L'impugnazione della sentenza di non luogo a procedere, la partecipazione al dibattimento a distanza, requisiti della sentenza Ragguaglio tra pene detentive e pene pecuniarie

Presiede Cons. Fabio Napoleone - Componente del Consiglio Superiore della Magistratura

Dr. Stefano Civardi - Sostituto Procuratore della Repubblica, Milano

Dr. Stefania Donadeo - G.i.p. presso il Tribunale di Milano

Prof. Avv. Gianluca Varraso - Professore ordinario di procedura penale, Università  Cattolica - Milano

La riforma del regime delle impugnazioni

L'appello, i procedimenti dinnanzi alla Corte di Cassazione

Presiede Cons. Matteo Frasca - Presidente Vicario Corte di Appello, Palermo

Dr. Daniela Borsellino - giudice Corte di appello, Palermo

Dr. Angelo Costanzo - Giudice Corte di Cassazione

Il nuovo volto del diritto penale

Estinzione dei reati, condotte riparatorie, inasprimento per i reati contro il patrimonio, riforma della prescrizione, la delega per la modifica del codice penale, la procedibilità per i reati contro la persona, le misure di sicurezza personali

Presiede Cons. Bruno Giordano, Magistrato presso Corte di Cassazione - Ufficio del massimario

Prof. Fabio Basile - Professore ordinario di diritto penale Università degli Studi, Milano

Avv. Ezechia Paolo Reale - Foro di Siracusa, Segretario generale dell'Istituto Superiore Internazionale di Scienze Criminali

È invitato l'on. ANDREA ORLANDO, Ministro della Giustizia

INFORMAZIONI

Per qualsiasi esigenza logistica, bed and breaksfast, collegamenti aerei, navetta, contattare il dottor Bruno Giordano: bruno.giordano@giustizia.it


Ultimi articoli
Combattere le radici della degenerazione

L'impegno di Magistratura democratica

di Riccardo De Vito
Per ricostruire l’indipendenza interna ed esterna della Magistratura occorre riportare la democrazia negli uffici, ‘decomporre’ il potere dei capi, mostrare coerenza tra predicato e praticato, profondere impegno e partecipazione nei luoghi dell’elaborazione comune, a partire dall’ANM. Solo così, in luogo della politica del potere, potrà finalmente ripartire la politica delle idee.
Due seminari in vista del Consiglio Nazionale

Continuando a discutere: MD, la crisi, le proposte

di Esecutivo di Magistratura democratica
In vista del Consiglio Nazionale del 13 giugno 2020 invitiamo tutti a partecipare a due incontri aperti: il primo sul sistema elettorale del CSM e sulle sue prospettive di riforma; il secondo sul ruolo della dirigenza e sulla conformità delle funzioni direttive all’assetto costituzionale della magistratura, differenziata al suo interno soltanto per funzioni.
Intervento al Comitato direttivo centrale dell'ANM

Appunti in difesa dell'Associazione Nazionale Magistrati

di Silvia Albano
Il valore e la centralità dell’ANM, casa comune di tutti i magistrati, dove ogni orientamento trova modo di esprimersi e che dal pluralismo trae la propria ragion d'essere e la sua autorevolezza.
MEDEL: a 28 anni dalla strage di Capaci

23 maggio: giornata di allerta per l'Indipendenza della Giustizia

di MEDEL - Magistrats Européens pur la Démocratie et les Libertés
Ricordando l'anniversario dell'assassinio di Giovanni Falcone da parte della mafia nel 1992, MEDEL ha dichiarato il 23 maggio Alert Day sull'Indipendenza della Giustizia in Europa. Come sottolinea la dichiarazione diffusa oggi, negli ultimi anni gli attacchi contro l'indipendenza della magistratura sono aumentati e quel che accade in Ungheria, Polonia, Romania, Bulgaria testimonia la fragilità dei sistemi giudiziari anche in Europa. Medel ricorda, in questi giorni, anche le vicende della Turchia e di Murat Arslan, il presidente dell'associazione membro di Medel, ancora detenuto e condannato ad una pena di dieci anni, in violazione dei principi del giusto processo.
A proposito della querelle Bonafede-Di Matteo

Domande senza risposte e ineffabili suggestioni

di Mariarosaria Guglielmi
Le interlocuzioni che hanno preceduto la nomina del responsabile del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, rivelate durante una trasmissione televisiva da uno degli interessati, sono l'occasione per riflettere sulle esternazioni dei magistrati, i loro limiti e le ricadute sui rapporti fra le istituzioni.
La scomparsa di Franco Cordero

Il ricordo di Magistratura democratica

di Elisabetta Cesqui
Rigoroso e geniale, graffiante e immaginifico. Nelle parole di Betta Cesqui, il ritratto di un grande Maestro: capace di straordinaria ironia e umanità, sempre pronto a mettere la sua sconfinata cultura al servizio dei valori collettivi, ma senza mai cedere al protagonismo mediatico.