"I diritti sociali fondamentali dopo il trattato di Lisbona"

Convegno in ricordo di Massimo Roccella

ROMA - E' in programma il 14 giugno 2011, dalle ore 9.30 alle 18, presso il parlamentino del Cnel (viale David Lubin 2), il convegno in ricordo di Massimo Roccella, dal titolo: "I diritti sociali fondamentali dopo il Trattato di Lisbona".

Il Convegno ha come fulcro il significato istituzionale e pratico dell’avvenuta «costituzionalizzazione» dei diritti sociali fondamentali attraverso la conferita obbligatorietà alla Carta di Nizza (art. 6 TUE). L’ipotesi di lavoro è quella di verificare la solidità dei diritti sociali fondamentali previsti, nel loro complesso, dalle Costituzioni nazionali e dal Trattato alla luce dei processi di globalizzazione e delocalizzazione.

Il Convegno intende altresì esaminare criticamente la nuova Strategia 2020 dell’Unione Europea anche in relazione alla Carta di Nizza ed i passi in avanti e le proposte in campo per arrivare a qualcosa di simile ad un governo europeo dell’economia ed a politich economiche, sociali e fiscali «comuni» o almeno convergenti. A partire dalla convinzione che la crisi europea è stata anche il prodotto di un deficit di solidarietà e di coesione, che rischia di compromettere la stessa Europa funzionalistica «dei mercati».

14 giugno 2011
Ultimi articoli
Commenti

La controriforma gialloverde delle carceri

di Riccardo De Vito
L'analisi. I contenuti del decreto legislativo in tema di ordinamento penitenziario approvato dal Consiglio dei Ministri il 2 agosto (Il Manifesto)
L’intervento

La magistratura torni all’impegno comune sui diritti e sulle garanzie

di Mariarosaria Guglielmi
Corriere della Sera, 31 luglio 2018
Nave Diciotti

Riccardo De Vito: «Ministro dell’Interno distante dai principi della Costituzione»

Per il presidente di Md, ancora una volta la vicenda dei migranti strumentalizzata per fini politici
Giustizia

Md: il ministro prenda distanze da dichiarazioni sottosegretario Morrone

Associazionismo dei magistrati e cultura giurisdizione siano sempre baluardo dei diritti fondamentali
Elezioni Csm

Sanlorenzo: «L’attacco del ministro ai magistrati va oltre ogni diritto di critica»

Intervista a Rita Sanlorenzo, candidata di Area contro Piercamillo Davigo alle elezioni del Csm. Un esponente delle istituzioni trasforma una questione privata come capo-partito in una questione istituzionale. Il Csm intervenga con una pratica a tutela dei colleghi (Il Manifesto)
Elezioni Csm

Giangiacomo: «Basta carrierismo: i magistrati devono fare un salto culturale…»

Parla Bruno Giangiacomo, presidente del Tribunale di Vasto e candidato per i giudici di merito per Area, alle elezioni per il rinnovo del Csm (Il Dubbio)