Carta dei diritti e giudice nazionale

Il programma della giornata studio a Roma

ROMA - Con il Trattato di Lisbona si consolida la base costituzionale dell'Unione, incentrata sul binomio cittadinanza- dirtti fondamentali. Allo sviluppo del diritto europeo e alle sue ricadute nell'ordinamento interno è dedicato l'incontro in programma il 26 ottobre, a Roma, in via del Governo Vecchio 3.  Il titolo della giornata studio è "Carta dei diritti fondamentali e ruolo del giudice nazionale nello spazio europeo di Cittadinanza".

L'inizio dei lavori è fissato per le 9.30 con il saluto di Guido Alpa, presidente del Consiglio Nazionale Forense. Interverranno, tra gli altri, Giuseppe Bronzini (Corte di Cassazione), Giuseppe Salmè (Corte di Cassazione) e Valeria Piccone (magistrato, UN special Advisor).

IL PROGRAMMA:

26 ottobre 2011
Ultimi articoli
Nave Diciotti

Riccardo De Vito: «Ministro dell’Interno distante dai principi della Costituzione»

Per il presidente di Md, ancora una volta la vicenda dei migranti strumentalizzata per fini politici
Giustizia

Md: il ministro prenda distanze da dichiarazioni sottosegretario Morrone

Associazionismo dei magistrati e cultura giurisdizione siano sempre baluardo dei diritti fondamentali
Elezioni Csm

Sanlorenzo: «L’attacco del ministro ai magistrati va oltre ogni diritto di critica»

Intervista a Rita Sanlorenzo, candidata di Area contro Piercamillo Davigo alle elezioni del Csm. Un esponente delle istituzioni trasforma una questione privata come capo-partito in una questione istituzionale. Il Csm intervenga con una pratica a tutela dei colleghi (Il Manifesto)
Elezioni Csm

Giangiacomo: «Basta carrierismo: i magistrati devono fare un salto culturale…»

Parla Bruno Giangiacomo, presidente del Tribunale di Vasto e candidato per i giudici di merito per Area, alle elezioni per il rinnovo del Csm (Il Dubbio)
Elezioni Csm

Zaccaro: «La politica non ha le idee chiare. Il Csm sia protagonista»

Il candidato di Area: il Consiglio è il presidio della nostra autonomia, non riguarda solo le correnti. Va restituito ai magistrati (Il Manifesto)
Elezioni Csm

Rita Sanlorenzo: «C’è un rischio populismo anche tra i magistrati»

Parla Rita Sanlorenzo, sostituto procuratore generale presso la Corte di Cassazione e candidata per AreaDG alle prossime elezioni per il rinnovo del Csm (Il Dubbio)