Caso Nisman

Solidarietà a giudici e pm argentini

Magistratura democratica, esprime tutta la propria solidarietà ai giudici e ai pubblici ministeri argentini e manifesta il proprio sostegno alla manifestazione con cui sarà onorata la memoria del magistrato Alberto Nisman.

La cause della sua morte, avvenuta in circostanze oscure a soltanto un giorno dalla sua audizione davanti al Senato della Nazione in relazione a fatti che riguardano le massime autorità del Paese, debbono essere chiarite al più presto anche al fine di tutelare i valori della democrazia, della Repubblica e della indipendenza dell’amministrazione della giustizia.

Chiede alla Asociación Civil Justicia Democrática di far pervenire nelle forme opportune questo comunicato a tutti i giudici e pubblici ministeri argentini.


Di seguito la versione spagnola:

Magistratura Democrática Italiana hace llegar su solidaridad a jueces y fiscales de la República Argentina y apoya su manifestación con el fin de honrar la memoria del fiscal Alberto Nisman. La muerte de un magistrado en dudosas circunstancias, a un día de su declaración ante el Senado de la Nación, por la denuncia contra las más altas autoridades argentinas, impone su más pronto esclarecimiento  con el fin de preservar los valores republicanos y democráticos y la administración de justicia independiente. Solicita a través de la Asociación Civil Justicia Democrática difunda este comunicado a los jueces y fiscales argentinos por los canales pertinentes para ello.                    


(15 febbraio 2015)

16 febbraio 2015
Ultimi articoli
Nave Diciotti

Riccardo De Vito: «Ministro dell’Interno distante dai principi della Costituzione»

Per il presidente di Md, ancora una volta la vicenda dei migranti strumentalizzata per fini politici
Giustizia

Md: il ministro prenda distanze da dichiarazioni sottosegretario Morrone

Associazionismo dei magistrati e cultura giurisdizione siano sempre baluardo dei diritti fondamentali
Elezioni Csm

Sanlorenzo: «L’attacco del ministro ai magistrati va oltre ogni diritto di critica»

Intervista a Rita Sanlorenzo, candidata di Area contro Piercamillo Davigo alle elezioni del Csm. Un esponente delle istituzioni trasforma una questione privata come capo-partito in una questione istituzionale. Il Csm intervenga con una pratica a tutela dei colleghi (Il Manifesto)
Elezioni Csm

Giangiacomo: «Basta carrierismo: i magistrati devono fare un salto culturale…»

Parla Bruno Giangiacomo, presidente del Tribunale di Vasto e candidato per i giudici di merito per Area, alle elezioni per il rinnovo del Csm (Il Dubbio)
Elezioni Csm

Zaccaro: «La politica non ha le idee chiare. Il Csm sia protagonista»

Il candidato di Area: il Consiglio è il presidio della nostra autonomia, non riguarda solo le correnti. Va restituito ai magistrati (Il Manifesto)
Elezioni Csm

Rita Sanlorenzo: «C’è un rischio populismo anche tra i magistrati»

Parla Rita Sanlorenzo, sostituto procuratore generale presso la Corte di Cassazione e candidata per AreaDG alle prossime elezioni per il rinnovo del Csm (Il Dubbio)