Video

Corruzione: i ritardi dell'Italia

Focus con Piergiorgio Morosini

Un problema che costa ai cittadini italiani come un terzo del gettito IRPEF e che sostiene mafie e malaffare. Con queste proporzioni il peso della corruzione grava sul nostro Paese, frenando lo sviluppo e compromettendo il buon funzionamento dello Stato.

In questi giorni, anche alla luce di recenti vicende giudiziare riportate dai mezzi di informazione, si discute di una nuova legge sulla corruzione.

Il segretario di Md, Piergiorgio Morosini, analizza tutti i ritardi del nostro Paese: dalla convenzione di Strasburgo ancora non ratificata dopo 13 anni, ai tempi brevi della prescrizione, senza dimenticare la necessità di dotarsi di strumenti investigativi più efficaci. 

24 aprile 2012
Ultimi articoli
Migranti

Aquarius: la dichiarazione di Medel

La decisione di non autorizzare l’approdo nei porti italiani della nave di soccorso umanitario Aquarius rappresenta una grave ferita ai valori che fanno parte del patrimonio morale e spirituale dell’Unione Europea
Migranti

Nave Aquarius: il rifiuto dell’accoglienza stravolge la nostra scala di valori

La nostra Costituzione tutela la vita umana e le persone senza guardare al loro colore, alla loro provenienza, alla loro razza
Migrazioni Lgbti

Convegno Verona, burocrazia e paura non facciano trionfare la cultura dell’intimidazione

Dopo lo stop del rettore, colpiti come magistrati e cittadini dalla derubricazione di diritti fondamentali delle persone a «temi politicamente ed eticamente controversi»
L'iniziativa

Rieti, la squadra di Magistratura democratica in campo nel “Torneo Giustizia”

di Rocco Maruotti
Una nuova “avventura calcistica” per la rappresentativa di Md, all’insegna, ancora una volta, dei valori della lealtà e della solidarietà
Elezioni CSM

Sanlorenzo: il Consiglio non sia mero organo amministrativo

Su La Stampa l'intervista alla candidata per Area, gruppo dei magistrati progressisti
Ordinamento penitenziario

Senza paura. Nel nome della sicurezza e dei diritti si approvi la riforma

L’appello di Md e Antigone a tutte le forze politiche