Scuola magistratura, il commento

di Luigi Marini
"Nascita travagliata, adesso trasparenza"

di Luigi Marini

L’insediamento del comitato direttivo che ha il compito di guidare e gestire la nuova scuola della magistratura è un fatto di grande importanza.

Una nascita travagliata, in cui tutte le incoerenze e l’ideologia dei governanti hanno aggiunto problema a problema.

Il discorso di saluto pronunciato dalla Ministro della Giustizia ha avuto un taglio e  contenuti ben diversi da quelli che hanno caratterizzato gli interventi di chi la ha preceduta ed ha aperto prospettive di razionalità lontane dalle logiche ideologiche e ottuse che avremmo potuto trovarci davanti. Questo fa ben sperare per un buon avvio del difficile percorso che attende il comitato direttivo.

Il passaggio dalla formazione consiliare a quella che ci attende dovrà avvenire in modo progressivo e richiederà molte scelte e molti passaggi intermedi da affrontare con lucidità, buon senso e volontà di raggiungere il migliori risultato;  richiederà collaborazione fra le istituzioni; richiederà, tra l’altro, la capacità di non agire secondo logiche di appartenenza e di costruire una direzione collegiale all’altezza del compito.

Credo che la trasparenza dei percorsi decisionali e delle scelte delle diverse amministrazioni debba, in questo contesto, costituire una priorità per una formazione che sia al servizio di tutti.

1 dicembre 2011
Ultimi articoli
Migranti

Aquarius: la dichiarazione di Medel

La decisione di non autorizzare l’approdo nei porti italiani della nave di soccorso umanitario Aquarius rappresenta una grave ferita ai valori che fanno parte del patrimonio morale e spirituale dell’Unione Europea
Migranti

Nave Aquarius: il rifiuto dell’accoglienza stravolge la nostra scala di valori

La nostra Costituzione tutela la vita umana e le persone senza guardare al loro colore, alla loro provenienza, alla loro razza
Migrazioni Lgbti

Convegno Verona, burocrazia e paura non facciano trionfare la cultura dell’intimidazione

Dopo lo stop del rettore, colpiti come magistrati e cittadini dalla derubricazione di diritti fondamentali delle persone a «temi politicamente ed eticamente controversi»
L'iniziativa

Rieti, la squadra di Magistratura democratica in campo nel “Torneo Giustizia”

di Rocco Maruotti
Una nuova “avventura calcistica” per la rappresentativa di Md, all’insegna, ancora una volta, dei valori della lealtà e della solidarietà
Elezioni CSM

Sanlorenzo: il Consiglio non sia mero organo amministrativo

Su La Stampa l'intervista alla candidata per Area, gruppo dei magistrati progressisti
Ordinamento penitenziario

Senza paura. Nel nome della sicurezza e dei diritti si approvi la riforma

L’appello di Md e Antigone a tutte le forze politiche