L'iniziativa

Rieti, la squadra di Magistratura democratica in campo nel “Torneo Giustizia”

di Rocco Maruotti
Una nuova “avventura calcistica” per la rappresentativa di Md, all’insegna, ancora una volta, dei valori della lealtà e della solidarietà

Rieti – Dopo il triangolare svoltosi nel carcere di Rebibbia lo scorso 25 settembre, che vide impegnata, al suo esordio assoluto, la squadra di calcio di Magistratura democratica, insieme alla formazione dei detenuti di Rebibbia e all’Atletico Diritti (rappresentativa dell’associazione Antigone), la sera del 7 maggio, in una bella cornice di pubblico, la squadra di Md è tornata in campo per partecipare al “Torneo Giustizia” che, come ogni anno, si svolge a Rieti e vede impegnate le rappresentative locali dell’Arma dei Carabinieri, dell’Esercito italiano, della Polizia di Stato, dell’ex Corpo forestale dello Stato, della Polizia penitenziaria, dei Vigili del fuoco e della Croce rossa italiana. Ed è proprio contro la rappresentativa locale della Croce rossa che Md ha fatto il suo esordio, a reti inviolate, in un torneo che, oltre a rappresentare una bella esperienza di socializzazione, ha in sé un valore simbolico: molti dei partecipanti, infatti, sono uomini dello Stato che alle prime luci dell’alba del 24 agosto 2016 accorsero ad Amatrice e Accumoli, anche al di fuori dell’orario di servizio, in soccorso delle popolazioni colpite dall’immane tragedia del terremoto.

Si apre così una nuova “avventura calcistica” per la squadra di Magistratura democratica, all’insegna, ancora una volta, della testimonianza di come, anche attraverso lo sport, è possibile veicolare i valori della lealtà e della solidarietà.

11 maggio 2018
Ultimi articoli
Nave Diciotti

Riccardo De Vito: «Ministro dell’Interno distante dai principi della Costituzione»

Per il presidente di Md, ancora una volta la vicenda dei migranti strumentalizzata per fini politici
Giustizia

Md: il ministro prenda distanze da dichiarazioni sottosegretario Morrone

Associazionismo dei magistrati e cultura giurisdizione siano sempre baluardo dei diritti fondamentali
Elezioni Csm

Sanlorenzo: «L’attacco del ministro ai magistrati va oltre ogni diritto di critica»

Intervista a Rita Sanlorenzo, candidata di Area contro Piercamillo Davigo alle elezioni del Csm. Un esponente delle istituzioni trasforma una questione privata come capo-partito in una questione istituzionale. Il Csm intervenga con una pratica a tutela dei colleghi (Il Manifesto)
Elezioni Csm

Giangiacomo: «Basta carrierismo: i magistrati devono fare un salto culturale…»

Parla Bruno Giangiacomo, presidente del Tribunale di Vasto e candidato per i giudici di merito per Area, alle elezioni per il rinnovo del Csm (Il Dubbio)
Elezioni Csm

Zaccaro: «La politica non ha le idee chiare. Il Csm sia protagonista»

Il candidato di Area: il Consiglio è il presidio della nostra autonomia, non riguarda solo le correnti. Va restituito ai magistrati (Il Manifesto)
Elezioni Csm

Rita Sanlorenzo: «C’è un rischio populismo anche tra i magistrati»

Parla Rita Sanlorenzo, sostituto procuratore generale presso la Corte di Cassazione e candidata per AreaDG alle prossime elezioni per il rinnovo del Csm (Il Dubbio)