Procure, ecco i bilanci online

Si comincia da Milano, Trento e Modena

MILANO - Ha trovato spazio su diversi organi d'informazione l'iniziativa messa in pratica da alcune Procure, che hanno pubblicato online il loro rendiconto economico. Milano, Trento, Modena, ma anche Bolzano e Pinerolo i casi più noti. Il Procuratore della Repubblica di Milano, Edmondo Bruti Liberati, ha diffuso nel corso di una conferenza stampa "non un vero e proprio" Bilancio Sociale, ma "quello che si propone come un primo passo, dal titolo 'Procura della Repubblica di Milano. Primo rendiconto dell'attività. 1 luglio 2010/30 giugno 2011'.

Sulla stessa linea la Procura di Trento: il documento in questo caso può leggersi sul sito www.procura.trento.it nel settore pubblicazioni. Pasquale Profiti, ha sottolineato come "i giornali locali abbiano evidenziato la parte del rendiconto economico legittimando le spese per il intercettazioni in forza dei ricavi prodotti dai procedimenti penali". Il pm di Trento ha aggiunto che si tratta di un documento che "andrà perfezionato e completato nei prossimi anni".

All'elenco si possono aggiungere anche le Procure di Bolzano, Modena e Pinerolo. Uno strumento di cui in molti sottolineano le potenzialità per un miglioramento effettivo della comunicazione pubblica.

28 luglio 2011
Ultimi articoli
Ricordando Walter.

Nessuno muore sulla terra finché vive nel cuore di chi resta

Oggi al duomo di Monza una folla di donne e di uomini ha salutato Walter Mapelli, Procuratore della Repubblica di Bergamo che ci ha lasciato l’8 aprile, dopo una lunga malattia
Polonia.

Il messaggio dei giudici polacchi aderenti a Iustitia

La testimonianza dell’impegno a contrastare la crisi dello Stato di diritto
21 marzo: Giornata della Memoria e dell’Impegno per le vittime di mafie.

Dare un senso all’impegno

di Stefano Musolino
Un giorno per rammentare il senso dell’operare e gettare nuove basi per una più efficace azione di contrasto alle mafie
Rassegna.

Ezia Maccora «Più attenzione alle parole usate nelle sentenze»

L’intervista al Corriere della Sera a cura di Fiorenza Sarzanini, 14 marzo 2019
Romania.

Crisi dello Stato di diritto in Romania

La dichiarazione di Medel (Magistrats Européens pour la Démocratie et Les Libertés) sulla crisi dello stato di diritto in Romania e sulle riforme avviate nel 2017 che mettono a rischio l’indipendenza del sistema giudiziario e l’azione di contrasto al fenomeno della corruzione
Rassegna.

Mariarosaria Guglielmi: «Difendiamo i diritti, non siamo avversari politici del Governo»

L’intervista a Il Manifesto, 5 marzo 2019