Il lutto

Addio a Gabriele Cerminara

di Il ricordo di Md
Il ricordo di Md

Ci sono persone che si distinguono per la passione civile e l'attenzione agli altri che mettono nel proprio lavoro;  che non “pretendono” riconoscimenti e non subordinano le proprie scelte ai risultati contingenti. Sono persone stimate e spesso amate, che ricevono i segni di stima e affetto con piacere, ma non li considerano un contraccambio né una ragion d’essere. La passione e il disinteresse rendono quelle persone degli interlocutori ideali, soprattutto quando si è in difficoltà, perché non fanno sconti e non giocano su due tavoli.

Quando ci lasciano, il ricordo di queste doti fondamentali assorbe ogni altro tratto e attribuisce ai momenti di dissenso e di scontro il sapore di un’occasione di crescita e non, quello amaro, della rivendicazione.

Ci sono persone che, abbiano ragione o torto sulle singole questioni, fanno bene alla magistratura e a coloro che li incontrano.

Luigi Marini - Piergiorgio Morosini



(foto da l'Unità.it)

17 luglio 2012
Ultimi articoli
Bulgaria

Dichiarazione di Medel sugli attacchi subiti dai giudici bulgari

Medel esprime il suo sostegno ai giudici e all’Associazione dei Giudici Bulgari per gli attacchi subiti dopo la pronuncia emessa a settembre dalla Corte di Appello di Sofia nel caso Jock Palfreeman

Dichiarazione di Medel sulle riforme del sistema giudiziario nella Repubblica di Moldavia

Immigrazione

Dichiarazione di Medel (Magistrats européens pour la démocratie et les libertés) sulle attività di soccorso in mare e il decreto sicurezza-bis

Di fronte alle scelte degli stati membri che sono in aperto conflitto con i valori sui quali l’Unione si fonda, l’Europa deve rimanere fedele alla sua storia e alla sua identità e adottare con urgenza una politica in materia di immigrazione per garantire la  tutela effettiva dei diritti di tutte le persone, che rappresenta un  limite invalicabile per  tutti i governi e i legislatori nazionali
Rassegna

«Il diritto alla vita vale meno di un ordine al governo»

«Il decreto sicurezza bis trascina il nostro Paese in un mondo capovolto rispetto al progetto costituzionale democratico dell’Italia repubblicana», dice il presidente di Magistratura democratica Riccardo De Vito.
(Il Manifesto, 7 agosto 2019)
Rassegna

«Csm, il sorteggio non può garantire il pluralismo»

di Giulia Marzia Locati
Pubblicato da il Fatto Quotidiano del 12 luglio 2019
Rassegna

«Ma il sorteggio mortifica il Csm»

Lettera di Mariarosaria Guglielmi al direttore de la Repubblica