Il lutto

Addio a Gabriele Cerminara

di Il ricordo di Md
Il ricordo di Md

Ci sono persone che si distinguono per la passione civile e l'attenzione agli altri che mettono nel proprio lavoro;  che non “pretendono” riconoscimenti e non subordinano le proprie scelte ai risultati contingenti. Sono persone stimate e spesso amate, che ricevono i segni di stima e affetto con piacere, ma non li considerano un contraccambio né una ragion d’essere. La passione e il disinteresse rendono quelle persone degli interlocutori ideali, soprattutto quando si è in difficoltà, perché non fanno sconti e non giocano su due tavoli.

Quando ci lasciano, il ricordo di queste doti fondamentali assorbe ogni altro tratto e attribuisce ai momenti di dissenso e di scontro il sapore di un’occasione di crescita e non, quello amaro, della rivendicazione.

Ci sono persone che, abbiano ragione o torto sulle singole questioni, fanno bene alla magistratura e a coloro che li incontrano.

Luigi Marini - Piergiorgio Morosini



(foto da l'Unità.it)

17 luglio 2012
Ultimi articoli
Minori

Prime riflessioni sul Ddl Pillon

di Giulia Marzia Locati
Dal superiore interesse del minore ad una visione adulto centrica delle relazioni familiari
Medel/Aed

Medel (Magistrats Européens pour la Démocratie et les Libertés)/Aed (Avocats Européens Democrates): Magistrati e Avvocati dalla parte dei valori comuni

di Mariarosaria Guglielmi
Le conclusioni comuni della conferenza internazionale L’indipendenza della Giustizia in Europa, Magistrati/Avvocati/Duo/Duel (Bruxelles, 26 maggio 2018)
Rassegna

I magistrati democratici europei: «Le costituzioni affermino il ruolo dell’avvocato»

Il Dubbio, 29 settembre 2018
Polonia

Encj: il Consiglio di Giustizia (KRS) non è un'istituzione indipendente

Le riforme della giustizia hanno prodotto una crisi sistemica dello Stato di diritto. Il KRS non è in grado di sostenere il sistema giudiziario nell’esercizio indipendente della giurisdizione
Per Pasquale Sibilia

Formidabili quegli anni

di Carlo Sorgi
Un ricordo di Pasquale Sibilia da parte di un suo uditore
Rassegna

De Vito: «Da Salvini parole quasi eversive. Il consenso popolare? Non ci riguarda»

Parla il presidente di Magistratura democratica, Riccardo De Vito (Il Dubbio)