Ddl Corruzione

Canepa: "Solo un simbolo

Per combatterla serve altro"

Il ddl anticorruzione che il Senato si appresta a votare ''e' un piccolo passo di un percorso ancora tutto da fare per risollevare il paese dalle macerie.

Questo insieme di norme ha soprattutto un valore simbolico, il primo segnale di un'inversione di tendenza dopo anni in cui i vari governi sono andati in direzione opposta''. E' l'opinione di Anna Canepa, vicepresidente dell'Anm, intervistata dal quotidiano ''L'Unita'''.

L'Anm, dice, ''ha denunciato piu' volte i limiti della legge. Il piu' grave resta quello che non si e' voluto mettere mano a una disciplina organica di revisione della prescrizione. L'Europa ci aveva chiesto di rivedere anche quella''. Dopo gli scandali che hanno coinvolto le Regioni, secondo la vicepresidente dell'Anm rileva che ''ora e' molto peggio'' di Tangentopoli perché ''il malaffare non e' solo a livello di partiti ma di coscienze. Ci vuole un sussulto di responsabilità per salvare il paese. E la soluzione non puo' essere solo per via giudiziaria. Fu un errore allora. Non lo ripetiamo oggi''.


L'INTERVISTA INTEGRALE

17 ottobre 2012
Ultimi articoli
Per Graziana Calcagno

In ricordo di una giudice minorile

di Camillo Losana
Preparata e colta, protagonista di quella cultura che rovesciava l’ottica “segregazionista” e “difensivistica” della cosiddetta ri-educazione e correzione dei minori per affermare i loro diritti, riassumibili nel diritto alla educazione
Commenti

La controriforma gialloverde delle carceri

di Riccardo De Vito
L'analisi. I contenuti del decreto legislativo in tema di ordinamento penitenziario approvato dal Consiglio dei Ministri il 2 agosto (Il Manifesto)
L’intervento

La magistratura torni all’impegno comune sui diritti e sulle garanzie

di Mariarosaria Guglielmi
Corriere della Sera, 31 luglio 2018
Nave Diciotti

Riccardo De Vito: «Ministro dell’Interno distante dai principi della Costituzione»

Per il presidente di Md, ancora una volta la vicenda dei migranti strumentalizzata per fini politici
Giustizia

Md: il ministro prenda distanze da dichiarazioni sottosegretario Morrone

Associazionismo dei magistrati e cultura giurisdizione siano sempre baluardo dei diritti fondamentali
Elezioni Csm

Sanlorenzo: «L’attacco del ministro ai magistrati va oltre ogni diritto di critica»

Intervista a Rita Sanlorenzo, candidata di Area contro Piercamillo Davigo alle elezioni del Csm. Un esponente delle istituzioni trasforma una questione privata come capo-partito in una questione istituzionale. Il Csm intervenga con una pratica a tutela dei colleghi (Il Manifesto)