Articolo 18

Comunicato Md lavoro

''Solidarietà manifestazione Fiom''

COMUNICATO MD LAVORO

L’art. 18 rappresenta nel nostro sistema un baluardo essenziale per l’esercizio dei diritti dei lavoratori. E’ fin troppo facile immaginare con quale forza i lavoratori potrebbero esercitare i loro diritti, tutti quelli sanciti nelle tante disposizioni di legge, rivendicare il rispetto delle norme di sicurezza, il diritto ai riposi, ad una retribuzione dignitosa, l’esercizio delle prerogative sindacali, se rischiassero di perdere il lavoro, anche senza giusta causa, potendo contare al più su un indennizzo pecuniario. L’art. 18 è in grado di dare una protezione effettiva contro i licenziamenti illegittimi perché attribuisce ai lavoratori il diritto, in caso di recesso ingiustificato, di riprendere il lavoro, di tornare in fabbrica, di essere rimessi nella originaria postazione.

Eliminare l’art. 18 non solo non appare utile a stimolare la crescita e l’occupazione, come dimostrano l’attuale elevato tasso di disoccupazione e la percentuale altissima di flessibilità che ormai caratterizza i rapporti di lavoro, ma rischia di provocare, in uno con la compressione delle prerogative sindacali, un definitivo sbilanciamento del nostro sistema verso obiettivi di produttività e competitività, ed a discapito dei diritti fondamentali, quali il diritto al lavoro e alla dignità del lavoro stesso, senza i quali nessuna crescita, nel senso sociale del termine e nella direzione voluta dai nostri Costituenti, è concepibile.

Magistratura democratica guarda con seria preoccupazione alle proposte di riforma del diritto del lavoro che includano l’abolizione dell’art. 18 dello Statuto o anche solo la limitazione della sua operatività ed esprime solidarietà alla Fiom che con la manifestazione nazionale del 9 marzo 2012 porta avanti una importante battaglia a tutela dei diritti dei lavoratori. 


Magistratura Democratica - Gruppo Lavoro
Carla Ponterio  Roberto Riverso

8 marzo 2012
Ultimi articoli
Commenti

La controriforma gialloverde delle carceri

di Riccardo De Vito
L'analisi. I contenuti del decreto legislativo in tema di ordinamento penitenziario approvato dal Consiglio dei Ministri il 2 agosto (Il Manifesto)
L’intervento

La magistratura torni all’impegno comune sui diritti e sulle garanzie

di Mariarosaria Guglielmi
Corriere della Sera, 31 luglio 2018
Nave Diciotti

Riccardo De Vito: «Ministro dell’Interno distante dai principi della Costituzione»

Per il presidente di Md, ancora una volta la vicenda dei migranti strumentalizzata per fini politici
Giustizia

Md: il ministro prenda distanze da dichiarazioni sottosegretario Morrone

Associazionismo dei magistrati e cultura giurisdizione siano sempre baluardo dei diritti fondamentali
Elezioni Csm

Sanlorenzo: «L’attacco del ministro ai magistrati va oltre ogni diritto di critica»

Intervista a Rita Sanlorenzo, candidata di Area contro Piercamillo Davigo alle elezioni del Csm. Un esponente delle istituzioni trasforma una questione privata come capo-partito in una questione istituzionale. Il Csm intervenga con una pratica a tutela dei colleghi (Il Manifesto)
Elezioni Csm

Giangiacomo: «Basta carrierismo: i magistrati devono fare un salto culturale…»

Parla Bruno Giangiacomo, presidente del Tribunale di Vasto e candidato per i giudici di merito per Area, alle elezioni per il rinnovo del Csm (Il Dubbio)